COSA È IL PARENT-TEACHER TRAINING?

Il Parent training/ Teacher training è un PERCORSO TERAPEUTICO PSICOEDUCATIVO che coinvolge i GENITORI e/o gli INSEGNANTI.

L’obiettivo del programma di psico-educazione è quello di fornire al genitore e all’insegnante strumenti per comprendere alcuni comportamenti del bambino apparentemente “senza senso” (ad. es. perché un bambino intelligente e competente non interiorizza la regola anche se viene ripetuta più e più volte?) e sostenerlo nell’affrontare le proprie difficoltà , migliorando la relazione e la comunicazione con il proprio figlio/alunno.

Lo psicoterapeuta, attraverso indicazioni pratiche, suggerisce ai genitori l’approccio migliore nella gestione di situazioni concrete di disagio e difficoltà.

CHI TIENE LA SEDUTA DI PARENT TRAINING?

Lo Psicoterapeuta specializzato in psicoterapia cognitivo-comportamentale.

QUANDO E COME INTERVIENE LO PSICOTERAPEUTA?

Quando i genitori non riescono più a vivere serenamente le relazioni familiari, a controllare gli aspetti educativi dei propri figli e a gestirne i comportamenti e le difficoltà emotive, relazionali o cognitive, può richiedere un supporto psico-educativo ad uno psicoterapeuta.
Attraverso l’analisi della propria storia personale, lo psicoterapeuta accompagna i genitori nella comprensione del proprio stile genitoriale e di quali sono gli aspetti più critici. Lo specialista indica quali possono essere le strategie per modificare i comportamenti problematici del bambino/ragazzo e quali sono le possibilità di cambiamento, indirizzando i genitori verso uno STILE EDUCATIVO PIÙ FUNZIONALE ED EQUILIBRATO per tutta la famiglia.

Questo tipo di terapia è funzionale per molti disturbi dell’età evolutiva ed in particolare risulta particolarmente efficace nel trattamento dei disturbi esternalizzanti quali il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), il disturbo oppositivo provocatorio (DOP) ed il disturbo della condotta (DC).

Tratta:

  • DISTURBI DEL COMPORTAMENTO (ADHD, disturbo oppositivo provocatorio, disturbo della condotta, dis-controllo degli impulsi)
  • DISTURBI EMOTIVO-RELAZIONALI (disturbi della dis-regolazione emotiva, ansia generalizzata,fobie, ansia da separazione, fobia scolare, depressione infantile, disturbo ossessivo-compulsivo)

COME SI SVOLGE LA TERAPIA?

Attraverso l’utilizzo del colloquio clinico e di strumenti conoscitivi lo Psicoterapeuta conduce i primi 2-3 incontri con la coppia genitoriale o con le insegnanti di riferimento al fine di comprendere la richiesta e le principali difficoltà del bambino/ragazzo.

Successivamente il percorso di training può continuare in forma individuale oppure di gruppo potenziando le abilità di problem-solving dei partecipanti nell’affrontare le difficoltà presentate dal bambino/adolescente e diminuendo il livello di stress e malessere all’interno del nucleo familiare e/o della classe.

LE NOSTRI PSICOTERAPEUTE

Dott.ssa Claudia Di Giulio

Dott.ssa Margherita Signorini

COME LAVORIAMO:


Colloquio Gratuito

Su vostra iniziativa personale, su suggerimento del pediatra o della scuola, potete richiedere un PRIMO COLLOQUIO. È lo strumento attraverso il quale avviene il primo approccio al tuo caso specifico, si tratta di un INCONTRO INFORMALE in cui potrai esporci tutti i tuoi dubbi sulle difficoltà del tuo bambino o su ciò che di strano hai riscontrato nei suoi comportamenti, la responsabile del centro ti guiderà nella comprensione del problema e nella scelta dell’intervento terapeutico che più si adatta alle sue esigenze.


Valutazione

Se dal primo colloquio emerge la necessità di approfondire la situazione, si da il via ad una serie di INCONTRI VALUTATIVI, che prevedono OSSERVAZIONE, somministrazione di TEST e QUESTIONARI, tali incontri posso- no coinvolgere il neuropsichiatra infantile, lo psicologo, il terapista della neuro-psicomotricità e il logopedista, questi specialisti lavorano in equipe per avere una visione globale del problema e delle strategie da mettere in atto nell’intervento riabilitativo.


Restituzione

In un colloquio con i genitori vengono condivisi, con la neuropsichiatra infantile, i RISULTATI DELLE VALUTAZIONI e il quadro complessivo del bambino dal punto di vista neuropsicologico, cognitivo, comportamentale, linguistico, senso-motorio e prassico. Vengono esposte le strategie riabilitative per affrontare la situazione del bambino/ragazzo. I professionisti del Centro lavorano in Equipe, scambiandosi consulenze ed esperienze per fornire una visione globale del disagio e del percorso riabilitativo da mettere in atto.


Terapia

La terapia si prepara su un PROGETTO RIABILITATIVO e può essere effettuata uno a uno con la terapista (LOGOPEDISTA/TNPEE)/psicologa di riferimento, o in terapie di gruppo, il PERCORSO È PERSONALIZZATO e cucito su ogni nostro paziente. Tenendo conto dei punti di forza e debolezza emersi durante l’osservazione e la valutazione standardizzata La/il terapista/psicologa/o programma delle attività di potenziamento delle aree deficitarie e accompagna il giovane paziente in ogni suo piccolo progresso.


Follow Up

Il Follow up è un CONTROLLO PERIODICO durante il quale si aggiornano i genitori sull’andamento della terapia, il/la terapista informa i genitori sugli obiettivi raggiunti e quelli nuovi prefissati, il tipo di lavoro svolto e il tipo di lavoro che si andrà a fare nella continuazione della terapia. Vengono somministrati dei test standardizzati che, insieme alla valutazione clinica, permettono di quantificare i miglioramenti del bambino nelle diverse aree


Dimissione

Se dalle valutazioni di verifica vengono RAGGIUNTI GLI OBIETTIVI PROGRAMMATI nel progetto riabilitativo concordato con l’equipe neuropsichiatrica si procede alla dimissione del paziente e si programmano delle visite di controllo a cadenza annuale per monitorare il percorso evolutivo del bambino.


CREDI DI AVER BISOGNO DI UNA CONSULENZA