Perché affidarsi ad un Tutor all’apprendimento?

Perché affidarsi ad un Tutor all’apprendimento?

pubblicato in: Apprendimento | 0

Il servizio di tutoraggio risponde all’esigenza di accompagnare il bambino/adolescente con disturbi d’apprendimento (specifici e non) in:

  • Organizzazione del lavoro scolastico;
  • Gestione del carico di compiti
;
  • Apprendimento di un metodo di studio che si adatti alle sue possibilità.

Attraverso un lavoro strutturato, il Tutor potenzia quelle che sono le sue doti innate, superando fallimenti scolastici, fonte di scarsa autostima e malessere.

Durante e dopo la scuola un/a tutor può essere una figura di riferimento per il bambino/ragazzo nella gestione delle sue difficoltà scolastiche.

Chi è il Tutor all’apprendimento?

Il Tutor è un professionista formato per l’accompagnamento di ragazzi/studenti con difficoltà scolastiche e di studio, diversità culturale e linguistica, attraverso la messa a punto di un metodo di studio personalizzato sui punti di forza dello studente, nello svolgimento del suo lavoro di supporto fa da tramite tra la scuola e la famiglia.

Quando interviene il tutor all’apprendimento?

Il bambino/adolescente che ha un DSA* certificato (in seguito ad un percorso diagnostico, leggi DSA: l’importanza della diagnosi) o non specifiche difficoltà scolastiche può ricorrere alle competenze di personale specializzato in grado di favorire l’autonomia, la partecipazione e l’integrazione attraverso l’uso di metodologie didattiche attive e di strategie psicoeducative.
Il tutor interviene nell’AIUTO ALLO STUDIO a bambini e ragazzi con Dislessia, Disgrafia, Discalculia, Disprassia, Disordini motori, linguistici, attentivi, ritardi e deprivazioni, diversità culturale e linguistica, difficoltà nello studio.

Applica metodi e strategie atte al POTENZIAMENTO DELLO STUDIO E COGNITIVO.

*Cosa sono i DSA?

I DSA (disturbi specifici d’apprendimento) sono disturbi del neuro-sviluppo che si manifestano con l’inizio della scolarizzazione.
In Italia si stima ci sia almeno un alunno con un DSA per classe, ma la consapevolezza e preparazione degli insegnanti non è sempre all’altezza delle responsabilità a cui sono chiamati.

Il bambino/ragazzo con DSA, in genere, attraversa un percorso scolastico caratterizzato da enormi difficoltà che impediscono allo stesso di sviluppare l’autogoverno delle proprie azioni mentali.
Questa condizione funzionale può essere notevolmente migliorata dall’azione educativa

Come riconosco un disturbo specifico d’apprendimento?

il tuo bambino è pigro?
Non riesce a stare attento?
Ha uno scarso e altalenante rendimento scolastico?
è disorganizzato e confusionario?
Perde il materiale scolastico, dimentica o confonde gli impegni?
Ha una lettura lenta, esitante, piena di interruzioni?
Non riesce a concentrarsi?
Va in ansia nell’affrontare un compito scritto?
Ha poca autostima?
Chiede spesso di andare in bagno o di uscire?
Dice spesso di essere stanco?
Evita di copiare dalla lavagna o non fa in tempo a finire?
Ha bisogno di continui incoraggiamenti?

Questi possono essere tutti campanelli d’allarme da tenere sott’occhio!

Spesso sono gli/le insegnanti che segnalano una difficoltà scolastica, è un loro dovere individuare gli allievi che non stanno seguendo le tappe dell’apprendimento come gli altri.

genitori dal canto loro devono porsi con mente aperta, accogliere i suggerimenti e approfondire il problema, prendendone coscienza, senza drammatizzare.

Il bambino con difficoltà d’apprendimento può riuscire a scuola, ha solo bisogno di un insegnamento diverso.

In questa condizione un tutor all’apprendimento, specializzato nel trattamento delle suddette difficoltà può diventare una figura fondamentale, per accompagnare il bambino/ragazzo nel suo percorso scolastico.

Il bambino DSA impara in maniera diversa e può aver bisogno del triplo di tempo rispetto ai compagni, ha bisogno sempre di consegne chiare e possibilmente sperimentabili.

Un approccio didattico migliorativo dovrebbe mirare all’insegnamento dell’uso degli strumenti compensativi, personalizzati in base alla necessità del bambino; un Tutor aiuta i ragazzi a sfruttare al meglio le risorse disponibili e personali di ciascuno, senza metterli di fronte a richieste eccessive e frustranti ma altresì valorizzandone le capacità.


Se durante l’anno hai notato difficoltà nel tuo bambino/ragazzo nel seguire le lezioni, nell’essere autonomo con i compiti e lo studio, difficoltà a concentrarsi ed apprendere, non allarmarti, parlane con noi!

NOI CI SIAMO 💚


Per qualsiasi dubbio o chiarimento non esitare a contattarci

Da Progressi potrai trovare professionisti specializzati per accompagnarti in un percorso di valutazione e diagnosi.

IL PRIMO COLLOQUIO È GRATUITO*

Potrai esporre alla nostra responsabile la situazione che state vivendo, per capire se c’è la necessità di intervenire.

Le scelte che facciamo oggi possono essere fondamentali per il futuro dei nostri figli,  per la loro vita familiare, sociale, scolastica e lavorativa

Lascia i tuoi dati e ti chiameremo per fissare un appuntamento.

PRENOTA IL TUO COLLOQUIO GRATUITO


*COME FUNZIONA IL PRIMO COLLOQUIO:

Si tratta di un INCONTRO INFORMALE in cui potrai esporci tutti i tuoi dubbi sulle difficoltà del tuo bambino o su ciò che di strano hai riscontrato nei suoi comportamenti, la responsabile del centro ti guiderà nella comprensione del problema e nella scelta dell’intervento terapeutico che più si adatta alle sue esigenze.

Porta con te la documentazione clinica del bambino, la sua presenza non è opportuna in questa fase. Se non hai possibilità di lasciarlo a qualcuno portalo qui, potrà aspettarvi nell’area giochi.

Contattaci o vienici a trovare

VILLA ADRIANA: Via Lago di Misurina 12, 00019 a Villa Adriana, Tivoli (RM)

Tel : 0774 1840343

WhatsApp: 348 1352808

info@progressietaevolutiva.it

 

Autore foto <a href=”http://www.freepik.com”>Designed by Freepik</a>

Condividi su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia una risposta